Archivio per ottobre 2008

corto circuito

ottobre 22, 2008

le anime calde si fusero insieme

sospese in mezzo alla stanza,

mentre il soffitto sembrava cadere

tenevo in pugno la vita… (vasco)

mi hanno fatto venire in mente questa canzone due ragazzini che si baciavano per strada qualche giorno fa.

erano due angeli caduti dal cielo e, sarà la mia mente distorta o la gimcana alla quale mi hanno costretto le macchine, ma ricordo un’immagine come ripresa da una steady che sale e gli gira intorno…

insomma sarete d’accordo con me: momento di poesia metropolitana che poteva restare magico se… non fosse stata sulla loro stessa traiettoria una signora romana. Si è avvicinata trotterellando accanto al suo cane, li aveva visti e sorrideva anche lei.

Per un attimo ho penasto che pure lei avesse una steady in testa, il sorriso teneva, ma si avvicinava decisa: aveva qualcosa da dire. Io curiosa mi fermo per vedere, forse un po’ per vegliare su quei due angeli…

la signora ancora con il sorriso li interrrompe dolcissima per dire:belli, voi si che siete belli…no come quei FROCI…gay, come lì chiamano mo’…tanto sò FROCI. e poi prosegue per la sua strada.

Io resto impietrita, i due angeli la guardano senza aver troppo capito quell’incursione violenta nel loro bacio, e la vecchia, trotterellando accanto al suo bastardino, continua e se ne va, ancora con il sorriso in faccia.

Annunci