Archivio per maggio 2008

innocenza o ingenuità

maggio 2, 2008

troppo spesso ultimamente mi trovo a dover affrontare i sorrisi, direi patetici, di persone alle quali confido i miei pensieri, i miei proprositi e i miei atteggiamenti nei confronti della vita e del mio lavoro. da sempre sto molto attena quando parlo, credo nella forza delle parole per raccotare i fatti e pure cose che sembrarebbero non raccontabili. insomma, sono molto critica e provo a fare mai filosofia spicciola, resto sempre con i piedi per terra ma provo ad aggiungere entusiasmo e forza nella valutazione e nelle considerazini su fatti e vita.

Il fatto è che crescendo sto imparando che per quanto io possa essere puntuale nel realizzare i miei progetti.  per migliorami ancora di più, non è necessario aggiungere impegno fisico. quello che ho imparato negli ultimi mesi è che se voglio migliorarmi e conoscere quelli che lavorano con me dovrò avere il coraggio di far parlare l’anima.

molte persone confondono innocenza con ingenuità.

ieri sono incappata nella definizione di “ingenuità” Clarissa Pinkola-Estes, ceh mi sembra risponda come io intedno a quelli che mi sorridono come se fossi una bambina: ingenuità non è non conoscere la vita e per questo scegliere il bene, l’ingenuità è conoscere la vita e pertanto continuare a scegliere il bene

Annunci